Magnetometri

Indice del Tempo di Perturbazione

L'indice del Tempo di Perturbazione (Dst) è una misura dell'attività geomagnetica usato per stabilire la gravità delle tempeste geomagnetiche. Espresso in nanoTesla si basa sul valore medio del componente orizzontale del campo magnetico terrestre misurato a quattro osservatori geomagnetici quasi equatoriali. Misura la crescita e il recupero dell'anello corrente nella magnetosfera terrestre. Più bassi sono i valori, maggiore è l'energia conservata nella magnetosfera terrestre.

Kiruna (Svezia) Aiuto

Questo magnetogramma vi fornisce i valori misurati dalla stazione terrestre di Kiruna (Svezia, Europa). Per l'attività aurorale europea della latitudine media, la deflessione nei dati del magnetogramma dovrebbe essere superiore a 1300nT. Se non vi trovate in Europa, siete pregati di consultare un magnetometro nei pressi della vostra posizione per una rappresentazione più accurata dell'attività geomagnetica attuale.

Altri dati
K-index Deflessione in nanoTesla Tipo di tempesta
0 0 - 15 Condizioni geomagnetiche tranquille
1 15 - 30 Condizioni geomagnetiche tranquille
2 30 - 60 Condizioni geomagnetiche tranquille
3 60 - 120 Condizioni geomagnetiche incerte
4 120 - 210 Condizioni geomagnetiche attive
5 210 - 360 G1 - Tempesta geomagnetica minore
6 360 - 600 G2 - Tempesta geomagnetica moderata
7 600 - 990 G3 - Tempesta geomagnetica forte
8 990 - 1500 G4 - Tempesta geomagnetica grave
9 1500 e altro G5 - Tempesta geomagnetica estrema

Stackplot (Europa)

Questo grafico mostra diversi magnetometri che si trovano in Norvegia, Danimarca e Finlandia, classificati in base alla loro latitudine. Quando inizia un disturbo geomagnetico gran parte dei magnetometri settentrionali risponderanno e al rafforzarsi del disturbo risponderanno anche i magnetometri minori. Una volta che le stazioni di Dombås (DOB) e Solund (SOL) reagiscono, ci sarà una possibilità per le latitudini medie europee di vedere l'aurora bassa all'orizzonte settentrionale.

Dati dall'Osservatorio Geofisico di Tromsø (TGO), DTU Space (Università Tecnica di Danimarca) e l'Istituto Meteorologico Finlandese (FMI).

Insiemi di grafici magnetometrici di TGO, DTU Space e FMI
Altri dati
Codice Nome Posizione Latitudine geografica Longitudine geografica
NAL Ny-Ålesund Svalbard 78.92N 11.93E
LYR Longyearbyen Svalbard 78.20N 15.83E
HOP Hopen Svalbard 76.51N 25.01E
BJN Bjørnøya Svalbard 74.50N 19.00E
NOR Nordkapp Norvegia 71.09N 25.79E
SOR Sørøya Norvegia 70.54N 22.22E
TRO Tromsø Norvegia 69.66N 18.94E
KIL Kilpisjarvi Finlandia 69.07N, 20.76E
AND Andenes Norvegia 69.30N 16.03E
RST Røst Norvegia 67.52N 12.09E
JCK Jäckvik Svezia 66.40N 16.98E
DON Dønna Norvegia 66.11N 12.50E
RVK Rørvik Norvegia 64.95N 10.99E
DOB Dombås Norvegia 62.07N 9.11E
SOL Solund Norvegia 61.08N 4.84E
HAR Harestua Norvegia 60.21N 10.75E
KAR Karmøy Norvegia 59.21N 5.24E
BFE Brorfelde Danimarca 55.63N 11.67E
ROE Rømø Danimarca 55.17N 8.55E
WIC Vienna Austria 47.92N 15.85E
TDC Tristan da Cunha Atlantico Meridionale -37.06N 347.68E

CANadian Magnetic Observatory System (Canada)

Questo diagramma mostra i dati per le ultime 24 ore dal Sistema di Osservatori Magnetici CANadesi (CANMOS). Per ogni stazione, i componenti X (nord), Y (est) e Z (verticale in giù) del campo magnetico sono mostrati. Le stazioni sono mostrate iniziando da quella più a nord in alto progredendo in basso al diminuire della latitudine. È usato l'Orario Universale (UTC). Tutti i frame usano la stessa scala (che si regola automaticamente a coprire la variazione maggiore), così che le forze relative del campo a differenti stazioni possano essere comparate prontamente. Il colore di sfondo cambia al variare del livello generale dell'attività, con verde per calmo, giallo, arancione e rosso per i livelli successivi incrementali di attività.

Credit: Geological Survey of Canada.

CANadian Magnetic Observatory System
Altri dati
Codice Nome Latitudine (°) Longitudine (°)
BLC Baker Lake 64.318 263.988
BRD Brandon 49.870 260.026
CBB Cambridge Bay 69.123 254.969
EUA Eureka 80.000 274.100
FCC Fort Churchill 58.759 265.912
IQA Iqaluit 63.753 291.482
MEA Meanook 54.616 246.653
OTT Ottawa 45.403 284.448
RES Resolute Bay 74.690 265.105
SNK Sanikiluaq 56.500 280.800
STJ St Johns 47.595 307.323
VIC Victoria 48.520 236.580
YKC Yellowknife 62.480 245.518

Stackplot (Nord America)

Questo grafico mostra diversi magnetometri situati in Nord America, classificati in base alla loro latitudine. Quando un disturbo geomagnetico inizia gran parte dei magnetometri settentrionali risponderanno e al rafforzarsi del disturbo risponderanno anche i magnetometri inferiori.

Dati dal Rilevamento Geologico Statunitense. Insieme di grafici dell'Osservatorio Geofisico di Tromsø.

USGS stackplot
Altri dati
Codice Nome Posizione Latitudine geografica Longitudine geografica
DED Deadhorse Alaska, Stati Uniti 70.35N 148.79W
BRW Barrow Alaska, Stati Uniti 71.32N 156.62W
CMO College, Fairbanks Alaska, Stati Uniti 64.87N 147.85W
SIT Sitka Alaska, Stati Uniti 57.05N 135.32W
NEW Newport, Colville National Forest Washington, Stati Uniti 48.26N 117.12W
KGI King George Island King Sejong Station, Antartide 62.13S 58.46W
SHU Shumagin, Sand Point (Popof) Alaska, Stati Uniti 55.34N 160.46W
BOU Boulder Colorado, Stati Uniti 40.13N 105.23W
FRD Fredericksburg, Corbin Virginia, Stati Uniti 38.20N 77.37W
BSL Stennis Space Center Mississippi, Stati Uniti 30.35N 89.63W
FRN Fresno, O'Neals California, Stati Uniti 37.09N 119.71W
TUC Tucson Arizona, Stati Uniti 32.17N 110.73W
SJG San Juan Cayey, Puerto Rico 18.11N 66.14W
HON Honolulu, Ewa Beach Hawaii, Stati Uniti 21.31N 157.99W
GUA Guam, Dededo Oceano Pacifico Occidentale 13.58N 144.86E

Hobart (Australia)

Questo magnetogramma vi fornisce i valori misurati dalla stazione terrestre di Hobart (Australia, Tasmania). Se non vi trovate in Australia o in Nuova Zelanda, siete pregati di consultare un magnetogramma vicino a voi per una rappresentazione più accurata dell'attività geomagnetica corrente. Il magnetometro dell'emisfero meridionale aggiuntivo e i grafici dell'indice K si possono trovare sotto i pulsanti a tendina.

Crediti: Geoscience Australia, Gruppo di Fisica Spaziale dell'Università di Newcastle, Divisione Antartica del Governo Australiano e Centro Internazionale per la Scienza Meteorologica Spaziale e l'Istruzione, Giappone.

GOES

Questo grafico mostra il componente parallelo medio di 1 minuto del campo magnetico in nanoTesla, misurato dal satellite GOES principale. Una variazione giornaliera è osservata in questi dati perché in orbita geosincrona, il campo magnetico è più forte sul lato illuminato della Terra e più debole su quello buio. Se i dati scendono sotto lo zero quando il satellite è sul lato illuminato, potrebbe essere a causa di una compressione della magnetopausa della Terra nei limiti dell'orbita geosincrona. Sul lato notturno, i valori più piccoli del campo indicano correnti forti nella coda magnetica che spesso sono associati con l'espansione e conseguente rilascio di energia nella coda della Terra, risultanti in aurore sulla Terra.

Altri magnetometri

Ultime notizie

Supporta SpaceWeatherLive.com!

Molte persone vengono su SpaceWeatherLive per seguire l'attività del Sole o sapere se ci sia la possibilità di vedere l'aurora, ma a maggior traffico corrispondono costi maggiori. Considerate una donazione se vi piace SpaceWeatherLive così che possiamo mantenere online il sito web!

23%
Supporta SpaceWeatherLive con il nostro merchandise
Dai un'occhiata al nostro merchandise

Notizie sul meteo spaziale

Ultimo brillamento X2024/02/22X6.3
Ultimo brillamento M2024/02/28M1.5
Ultima tempesta geomagnetica2024/03/03Kp6- (G2)
Giorni senza macchie
Ultimo giorno senza macchie2022/06/08
Media mensile Numero di Macchie Solari
gennaio 2024123 +8.8

Questo giorno nella storia*

Brillamenti solari
12023M5.2
22012M2.91
32023M1.2
42014M1.19
52014M1.09
ApG
1199526G2
2200334G1
3199930G1
4200119G1
5201720
*dal 1994

Social networks